Depigmentare il colore con la cassia acidificata

Di recente ho voluto sperimentare il color melanzana/violetto (di cui qui trovate una delle ricette), ma ho deciso che il mio colore è decisamente il ciliegia (di cui qui trovate tutti i dettagli su come realizzarla).
Il problema è che nonostante abbia usato ogni mezzo per eliminare il viola (seguendo le indicazioni messe anche nell’articolo destratificare l’hennè),  il viola è rimasto lì indenne, spegnendomi il colore e anche l’incarnato.
A questo punto mi sono avvalsa della consulenza Phitofilos, nella persona di Matteo, chiedendogli cosa fare.
E la risposta è giunta puntuale: del resto da esperti di erbe quali sono loro, non potevo aspettarmi diversamente.
Vi descrivo dunque cosa fare quando dovete destratificare un colore che non vi piace per poi procedere con la miscela successiva.
Più che di destratificazione, in verità, andiamo a parlare di de-pigmentazione.
Ingredienti:

Preoarare la cassia con il limone e acqua calda a formare una pastella liscia.
Farla riposare una notte intera (8-12 ore).
A questo punto applicarla sui capelli, anche asciutti, per 45-60 minuti.
Procedere al risciacquo.
Fare lo shampoo, tamponare i capelli e applicare la miscela voluta, ad es, nel mio caso, la cherry.
Inoltre, un altro consiglio datomi, che vi riporto, è di giocare con i colori: ad es. il viola si annulla con il giallo, quindi, se il viola persiste si può applicare un rosso Iran n.3 (Phitofilos) con 30% di curcuma in modo da attenuare il viola (senza applicare dopo la cherry).
Sono consigli così preziosi che non ho voluto tenerli solo per me!

Ecco due risultati ottenuti applicando la cassia acidificata.


31906906_10217107708744065_4007439185655889920_n.jpg

74 Replies to “Depigmentare il colore con la cassia acidificata”

          1. volevo essere sicura di aver capito bene!
            Anche io come Emanuela vorrei sapere se usando la cassia acidificata e’ possibile che si intacchi il colore naturale dei capelli!

  1. Ciao Carla!
    Nella foto del prima e dopo i capelli erano stratificati?
    Io, per esempio, ho un rosso tendente al mogano con quasi un anno di stratificazione (ho fatto parecchi hennè) e volevo tentare di depigmentare anche io i capelli. Il mio colore naturale è un biondo cenere e mi piacerebbe avvicinarmici come tonalità. Per esempio arrivando ad un castano chiaro… secondo te è possibile? Magari provando con la cassia acidificata ed altre erbette come l’amla o il mallo di noce?
    Grazie in anticipo!

    1. Sì è possibile ripetendo almeno due volte la Cassia. Alternando impacchi di oli e di burrobirra e poi eventualmente una passata di Cassia e mallo per riflessare ma solo alla fine. Ci unirei anche poco rabarbaro che essendo giallo dà l’impressione di schiarire.

  2. Grazie mille Carla! Il rabarbaro lo eviterei, ma solo perchè tento di smorzare il tono caldo (essendo io un biondo cenere naturale). Punto ad un castano chiaro 🙂

  3. Mi hanno chiesto per un lavoro di scurire un po’ i capelli o meglio di spegnere un po il ramato molto forte che ho ottenuto precedentemente, per farlo virare più verso un castano, pensavo di comprare la.miscela mallo di noce di phitophilos ma in seguito sicuramente vorrei rischiarirli per riavere il ramato forte che ho ora, con questo sistema vado bene? E secondo te la miscela mallo di noce mi aiuta a scurirli un po’? Ho visto che c’è una piccola percentuale di indigo

  4. Ciao, finora ho fatto henné raggiungendo un bel biondo rame dorato, ma più passa il tempo più è evidente lo stacco con la ricrescita cenere ed è bruttissimo! Inoltre sono un po’ stufa del rame e vorrei passare ad un biondo caldo, un caramello dorato: la Cassia acidificata mi può aiutare? E dopo la Cassia che miscela dovrei usare per quel colore?

  5. Che bello il suo sito!! La mia storia: anni di tinture chimiche, biondo naturale cenere. Basta, voglio curare i miei capelli. Primo tentantivo: cassia 90 lawsonia 10 ,1 cucchiaio di curcuma, zenzero 2 cucchiai, rabarbaro infuso, camomilla infuso due buste. Senza acidifcare. Posa 1 ora e mezza. Bellissimi anche i bianchi coperti. Il problema è che so o molto dorati, mentre prediligo il cenere. Come spwngo il dorato e tornare al cenere? Cassia acidificata con limone e camomilla? Non voglio assolutamente indigo per timore di andare sul verde. Grazie mille!!!!

  6. La “ricetta” dice di far riposare 8/12 h l’impasto Cassia/limone… ma poi non s’indurisce? Si può aggiungere acqua e prima di applicare va riscaldata?

      1. Scusa se mi intrometto, ma la stessa domanda volevo portela io. Se non va riscaldata bisogna applicarla fredda di frigo o la si lascia qualche ora a temperatura ambiente? E poi volevo sapere che cos’è il burrobirra? Perdonami ma da neofita non ne capisco niente e tutto mi suona arabo

      1. ho provato ha fare la cassia acidificata per togliere quellorrendo rosso rame che mi sta formando da un po di tempo usando la solita tinta naturale CASTANO CHIARO!
        Mi pare che invece di togliere il rosso rame lo abbia intensificato e poi in maniera non omegenea!
        VORREI SAPERE SE E’ èOSIIBILE CHE AUMENTI IL ROSSO INVECE DI TOGLIERLO E PERCHE’!
        OPPURE Cosa ho sbagliato!

  7. Domanda: se preparo la Cassia con limone e acqua calda, e poi lo lascio ossidare 12 ore, si raffredda.
    Ho letto che va applicato caldo, ma come lo riscaldo???
    Mi sono fatta la stessa domanda per la lawsonia…. senza risposta…

  8. Dopo molti anni di solo henne per copreire i bianchi: solo sulla ricrescita lawsonia, poi indigo/mallo/cassia etc in varie percentuali per ottenere un castano medio, mi si sono scuriti molto, erano diventati quasi neri. Ho provato a destratificare con oli, burri etc, ma niente!
    A malincuore qualche mese fa ho fatto una decolorazione tipo degrade’, ma sono rimasti scuri (anzi un po’ verdi e quindi sopra mi hanno passato un tonalizzante) e la tinta non ha preso affatto. Sono tornata a coprire la ricrescita con l’henne ma uso piu’ amla o katam al posto dell’indigo per il mix del secondo passaggio. pero’ son sempre neri, la cassia con limone puo’ aiutare a schiarire l’indigo ?

  9. Ciao Carla, vorrei chiederti se è necessario, dopo la destratificazione applicare un altro impacco tintorio o posso anche solo mettere una maschera, per non stressare troppo i capelli e fare l’impacco più avanti. Grazie mille. 😘

  10. Ciao, una curiosità…hai detto un’ora di posa…ma se lo tenessi più a lungo scaricherebbe di più o la durata della posa è ininfluente?

  11. Ciao, avrei un dubbio.
    Se in passato ho usato mix di lawsonia e indigo, e ora volessi provare a destratificare il colore in quanto troppo scuro per me, con Cassia acidificata o burrobirra, rischierei di ritrovarmi con riflessi dei verdi?
    (Ho usato erbette pure)
    Grazie mille. 😊

  12. Ciao! Dopo anni di Hennè rosso, vorrei tornare al mio castano naturale/cenere. Potrei riuscirci con la cassia acidificata o rischio di uscire arancio/rame (visti i riflessi ora mogano sui capelli) grazie molte!

  13. Ciao Carla. S.O.S. Facevo ad un’uomo la miscela di lawsonia, indigo e un po del malo di noce sui capelli bianchi per ottenere il castano molto scuro. All’ inizio andava tutto bene: il colore era castano medio. Poi è comparso il riflesso blu. Allora mettevo nella miscela più lawsonia rispetto all’ indigo. I capelli sono diventati viola. Dopo i lavaggi il viola viene sempre più acceso. Cosa fare? Come togliere o coprire sto viola? La cassia acidificata può aiutare?

  14. Ma dopo va fatto sempre un henné ho posso solo fare la cassia acidificata e basta? Vorrei spegnere un po’ il rosso che è uscito?
    Grazie Antonella

  15. Ciao, potrebbe andare bene per togliere un henne rosso freddo?
    Partivo da base biondo cenere, e ho fatto un paio di henne Ultra freddo rosso..
    Ultimo 1mese fa circa.

      1. Ciao Carla, sono anni che ormai faccio lhenne avevo iniziato con il rame per finire al così detto henne rosso forte, un po ingenuamente, perché volevo ottenere i capelli più rossi, ma non avevo capito che la colpa era della stratificazione.
        Adesso vorrei arrivare ad avere dei toni più biondi, naturalmente io sono bionda cenere e ho già comprato un henne della Khali ‘biondo sole’, secondo te, con la Cassia acidificata posso arrivare a togliere quasi tutto il pigmento rosso scuro?
        Grazie mille se avrai tempo di rispondere.

        Sabrina

  16. Ciao Carla!
    Volevo chiederti se è possibile con la cassia acidificata depigmentate un capello trattato con lawsonia pura

      1. Grazie per la tempestività della risposta! Ho dimenticato di specificare che ho fatto l’henne solo 2 volte a distanza di 2 mesi poiché parto da un biondo rame, però il colore ottenuto è troppo scuro e vorrei ritornare il più possibile al mio naturale evitando una ricrescita visibile, posso ottenere il risultato che voglio?😃

  17. Buonasera.
    Ho preso la cassia x me e le mie figlie. Oltre a curare i capelli (molto lunghi!) loro vogliono eliminare il rosso dell’henne che facevano, e spero che in poche volte vada via…
    Io invece da un anno ho smesso di tingere i capelli e ho molto bianco naturale. Facendo l’impacco per lucidarli e rinforzarli, rischio che il mio bianco viri a qualche altro colore o resterebbe uguale?

  18. Ciao, faccio l’henné rosso da diversi anni ma ora vorrei tornare al mio colore naturale, ovvero un castano chiaro. È possibile nel modo che hai descritto?

  19. Ciao scusami, ti scrivo di nuovo ahaha ho bisogno di destratificare il più possibile perché l’henné mi ha praticamente ammazzato sempre più il riccio e ora voglio recuperarlo, ho tagliato i capelli da poco e volevo capire se fosse necessario usare per forza tutti e 100 grammi oppure potrei anche dimezzare le dosi cosi da farci almeno due applicazioni? Magari posso mettere un po meno di mezzo limone per 50 grammi, dici che funzionerebbe ugualmente? (perché immagino che una volta lasciata a macerare per 12 ore e poi riscaldata per fare l’imacco, quello che resta non possa essere conservato per una seconda applicazione giusto?)

  20. Ciao, io arrivo da 1 anno di lawsonia per dare un tocco più arancione ai miei capelli già di natura biondo ramati. Ora essendo stufa di ritoccare la ricrescita ho deciso di lasciar crescere i capelli ma lo stacco è diventato evidentissimo. Se applico questa miscela sulle lunghezze ottengo qualche risultato? Anche solo un avvicinamento al mio colore ed una perdita di pigmento così acceso. Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *