Tazarine: l'hennè caldo per eccellenza

Oggi voglio parlarvi del mio amato Taz, l’hennè che ho provato per primo quando sono entrata nel magico mondo delle erbette e da cui ancora oggi ritorno dopo ogni tentativo con altri hennè, come quel primo fidanzato che non riesci a dimenticare e che ti consola dopo ogni delusione amorosa facendoti vedere i sorci verdi.
taz.jpg
E’ un henné etnico, proveniente dal Marocco, pertanto non è certificato bio.
Tuttavia, non ci sono su di lui, come invece accade per altri hennè, sospetti relativi alla presenza di picramato o altri additivi.
Si presenta in una confezione in cartone gialla o verde, poiché ne esistono due diverse qualità: quella con la scatola gialla, la migliore e quella che vi consigliamo di acquistare, è pensata per i tatuaggi, pertanto ha una polvere più sottile e con meno impurità; quella invece nella scatola verde è di qualità inferiore, tinge meno ed è più sabbioso.
Il Tazarine è l’henné caldo per eccellenza (qui i colori degli hennè): dà un tono aranciato, molto caldo e molto intenso, difatti non è necessaria una posa lunga neanche per coprire i bianchi, che, se presenti in basse percentuali, copre anche con una sola passata (naturalmente il colore sui bianchi sarà più chiaro rispetto a quello degli altri capelli).
Se cercate un tono freddo, NON utilizzate assolutamente questo hennè, che a volte riesce a restituire un bel rosso caldo anche a chi aveva una stratificazione evidente e dunque aveva raggiunto, magari dopo tanti tentativi, un tono freddo.
Veniamo alle caratteristiche più lampanti: ha una polvere fine, sottile, che crea una pastella cremosa e senza grumi, facilmente applicabile. Generalmente non è necessario pertanto amalgamarlo con gel d’aloe o altri emulsionanti, salvo naturalmente per ciò che concerne il contrasto all’effetto disseccante dell’hennè (qui come evitarli).
Una volta preparato, sempre con acqua calda e, come dicevamo, aggiungendo eventualmente zucchero o altri ingredienti idratanti, si può applicare immediatamente e rilascia colore anche con pose brevi, quindi se non si hanno molti bianchi una posa di un’ora può essere sufficiente per dare un bel colore a capelli non troppo scuri. Su capelli scuri, sarà necessaria una posa più lunga per rendere i riflessi evidenti.
Il Tazarine può essere utilizzato anche per ottenere un biondo ramato.
A tale scopo, è utile “tagliarlo” con una miscela già pronta, come ad esempio il Tea Natura biondo o il biondo camomilla zen store, o creare una nostra miscela personale a seconda delle nostre esigenze, sia relativamente al risultato sperato che alla base di partenza. In particolare, si consiglia di utilizzare sidr o cassia per diluire il colore.
Al Taz diluito, poi, si possono aggiungere rabarbaro e un pizzico (un pizzico, mi raccomando!) di curcuma per il biondo ramato. Se invece si desidera smorzare un po’ l’arancio vivo del tazarine, sarà necessario evitare la curcuma e aggiungere un 20% di campeggio.
Per un ramato più profondo, aggiungere indigo, che, al contrario di quanto si potrebbe pensare, non renderà il colore scuro, ma più che altro profondo. Se invece si vorrà far virare l’arancio del Tazarine in un tono che tenda più al rosso mattone, si potrà aggiungere robbia.
Per castanizzare e scurire leggermente, agggiungere anche solo un cucchiaio di amla.
Giocando con questi elementi, si potrà raggiungere la tonalità desiderata, tanto più scura quanto più lo sarà la base di partenza e la stratificazione.
In caso questi pregi non fossero sufficienti, il prezzo del Tazarine è di norma 2,50 € dai rivenditori “etnici” (macellerie halal, alimentari etnici), ai circa 4,00 € per i rivenditori on line.
Come non amarlo? <3
bty
Sofia

18 Replies to “Tazarine: l'hennè caldo per eccellenza”

  1. Ciao, ottima recensione! Ho tuttavia un dubbio, ho letto che sulla scatola non è presente l’invito, mi chiedevo pertanto come è possibile essere certi che non vi sia picramato visto l’altissimo potere colorante. Vorrei testarlo, tuttavia ho questo dubbio che mi attanaglia.. sapresti aiutarmi? Grazie mille!

  2. Ciao cara scusami ma avrei bisogno di un consiglio perchè sarebbe la prima volta che faccio l’henne Ho i capelli rossi, avevo la deco sulle punte ho fatto una tinta solo sulle punte ma non è venuta rossa..
    Volevo un consiglio per abbinare le erbette e riuscire ad ottenere il colore giusto … mi puoi contattare alla mia email ?? elisa_accardo@icloud.com

  3. Ciao mi chiedevo qualora volessi ottenere un biondo ramato in che percentuali dovrei mettere cassia e henné biondo camomilla? grazie

  4. Ciao, volevo provare per la prima volta a fare l henne.. attualmente ho i capelli tinti di un rosso sul naturale(non decolorati)..mi hanno consigliato di comprare 2 scatole di tazarine gialla e una di zarqa e di farle tutte insieme… che pensi che colore uscirà?
    Inoltre vorrei cercare di non scurire i capelli con l henne.. come posso fare? Grazie

  5. Ciao, presto inizierò ad usare l’henné soltanto che mi è stato regalato l’henné puro di Khadi e non capisco se mi darà un effetto caldo come vorrei io. Poi sicuramente utilizzerò il tazarine… a proposito, può essere utilizzato su capelli decolorati? Grazie mille

  6. Ciao! Una piccola domanda: vorrei ottenere un colore il più possibile tendente all’arancione partendo da una base castano chiaro /biondo a ciocche, il mio colore naturale, mai tinto e non danneggiato. Sono una completa principiante e non saprei cosa miscelare e cosa no, qualche consiglio? Grazie!

  7. Ciao, è la prima volta che faccio il tazarine. Ho i capelli castano scuro e vorrei solo coprire due capelli bianchi e dare qualche riflesso. Devo mischiarlo con altre polveri? che tempi mi consigli?

    Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *