Detossinare il cuoio capelluto.

Per mantenere i capelli sani e quindi promuovere la crescita, periodicamente è bene effettuare una pulizia del follicolo.
Questo perchè in esso possono accumularsi prodotti per capelli, sebo e pelle morta, che vanno dunque a soffocare il follicolo e a lungo andare potrebbero anche provocare la caduta dei capelli.
Detossinare il cuoio capelluto, aiuta ad esfoliare la cute e a rimuovere tutti gli accumuli sgraditi.
Come fare?
E’ molto semplice, vi servo solo 3 ingreduienti casalinghi:

  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1/4 cucchiaino di polvere di cannella (è possibile la sostituzione con zenzzero in olvere)

Formare una sorta di pastella e applicarla con la punta delle dita sul cuio capelluto.
Iniziare a massaggiare con movimenti rotatori molto delicati.
Dopo qualche minuto, coprire i capelli con una cuffietta e lasciare in posa 10-15 minuti.
Poichè la cannella provoca un maggior afflusso ai vasi sanguigni, stimolando anche la crescita capillare, può essere irritante.
Dunque, se sentite bruciori, risciacquate immediatamente.
Procedete infine, come da routine, con shampoo, maschera e risciacquo acido (qui la ricetta).
Se avete capelli molto grassi, prima passate il balsamo per rimuovere l’olio, poi procedete come detto su.
Effettuate questo trattamento una o due volte al mese e alternatelo al trattamento di stimolazione della crescita capillare che trovate qui.