Le proprietà dell'argilla

Le argille sono frequentemente utilizzate in cosmetica ed erboristeria per le loro molteplici proprietà, in particolare sono in grado di assorbire i liquidi (acqua, infusi, idrolati), comportandosi come una spugna nonché di adsorbire, vale a dire di legare molecole sulla loro superficie, agevolando la rimozione del sebo e dello sporco.
Detto ciò, ad eccezione del Ghassoul, non contenendo saponine non dispongono di un vero e proprio potere lavante, si consiglia pertanto di non saltare il passaggio di detergenza, ma di utilizzare le argille in aggiunta a detergenti e shampoo.
Le argille hanno inoltre un interessante proprietà rimineralizzante e disintossicante per la pelle ed i capelli, utili in particolare, nel caso dei capelli, nella fase di abbandono dei siliconi e di passaggio da tinta chimica ad hennè.
Per quanto riguarda la preparazione delle argille, si consiglia in generale di mescolare in parti uguali argilla ed acqua (meglio se minerale) fino ad ottenere una pasta liscia, un’ottima sinergia è poi quella di sostituire in tutto od in parte l’acqua con un idrolato a scelta od infuso e di aggiungere poche gocce di olio essenziale, da scegliersi in base al problema evidenziato, ad esempio per capelli e cute sensibile olio essenziale di lavanda, per pelle matura olio essenziale di rosa, ect… Logicamente, non è necessario ossidare in alcun modo il composto e si consiglia di applicarlo immediatamente dopo averlo preparato.
Due raccomandazioni fondamentali prima di utilizzare le argille:

  •  mai preparare l’impasto utilizzando contenitori od utensili metallici poiché piccole quantità di metalli anche tossici possono essere rilasciate a causa dell’elevato potere di adsorbimento strutturale dell’argilla. Stesso discorso vale per la plastica. Si consiglia di utilizzare utensili in legno e ciotola in ceramica o vetro.
  • non lasciare mai seccare l’argilla, in caso di impacco per capelli si consiglia di coprire il tutto con pellicola alimentare o una cuffietta doccia, in caso di maschera viso si consiglia di spruzzare un idrolato o semplice acqua (volendo anche termale) non appena avvertite l’effetto secco.

E veniamo alle specifiche di ciascuna argilla.
🌿 Argilla rossa (prettamente uso esterno)
L’argilla rossa è un minerale naturale appartenente alla famiglia delle phylosillicates, composto di silicato di alluminio idratato e ricchissima di ferro (fino al 5-6%) e potassio, che è anti-affaticamento.
Nota sin dall’Antichità veniva utilizzata per la produzione di ceramiche ed in cosmetica, tanto da essere famosa per la preparazione di balsami e maschere utili a rilanciare l’incarnato di Cleopatra.
Ha proprietà riequilibranti, regolarizza il sebo e rimuove le impurità, lenisce la pelle ed il cuoio capelluto, dona volume e lucentezza ai capelli.
L’argilla rossa è inoltre ricca di oligoelementi, illumina la pelle opaca ed è nota per migliorare la circolazione sanguinea, contro la rosacea e per trattare pelle soggetta ad arrossamenti. E’ inoltre splendida per il corpo: ad esempio, con aggiunta di miele o di olio di argan, l’argilla rossa si presta per ammorbidire ed idratare la pelle sotto forma di scrub delicato. Sembra inoltre essere un buon rassodante per la pelle del seno. Può essere versata nell’acqua della vasca per un bagno tonificante o rilassante. Può quindi essere utilizzata come maschera per il viso o per la cura dei capelli (potete consultare anche l’apposito post). Infine può essere utilizzata nel maquillage per ravvivare l’incarnato al posto del fard.
Essa è usata per preparare maschere e creme delicate, essendo antinfiammatoria e antiarrossamento, indicata per chi ha pelle molte sensibile.
L’argilla rossa dà sollievo a contusioni o ematomi: su contusioni, ecchimosi, ematomi e dolori muscolari, consentendo di sgonfiare le zone e attenuare il dolore.
Chi soffre di gengivite può immergere lo spazzolino nell’argilla rossa, strofinare delicatamente le gengive per poi risciacquare accuratamente.
E’ infine l’argilla per eccellenza utilizzata, in basse quantità, per agevolare il tono freddo dell’hennè, grazie alla sua ricchezza in ferro.
 
🌿 Argilla verde
L’argilla verde è un minerale naturale appartenente alla famiglia delle phylosillicates, composto di silicato di alluminio idratato, il cui colore caratteristico deriva dalla sua ricchezza di ossido di ferro. Si tratta indubbiamente dell’argilla più conosciuta ed apprezzata in erboristeria e cosmesi.
Svolge un’attività disintossicante, purificante, lenitiva, assorbente e battericida ed agevola la guarigione degli stati acneici.
Grazie al suo forte potere assorbente, è particolarmente apprezzata per il trattamento dell’acne e degli eczemi e per la cura dei capelli grassi.
Può inoltre essere utilizzata per la preparazione di dentifrici homemade ed impiegata per la pulizia della casa ed in particolare per la rimozione delle macchie oleose.
🌿 Argilla bianca
L’argilla bianca o caolino, stante la presenza di caolinite, è ricca di silice, e deve il suo nominativo alla città cinese Kao-ling dove è stata scoperta per la prima volta.
Anche in questo caso, si tratta di un minerale naturale appartenente alla famiglia delle phylosillicates, composto da silicato di alluminio idrato, di colore bianco grazie all’alta percentuale di allumina (circa il 23%), rinomata per il suo potere di guarigione. Per contro, essendo povera di sali concentrati è una delle argille meno adsorbenti e quindi estremamente indicata per le pelli secche e sensibili.
Nota sin dall’Antichità per la preparazione di fanghi terapeutici, oggi è utilizzata nell’industria farmaceutica e cosmetica e per la fabbricazione di ceramica, carta, gomma e plastica.
Nella medicina naturale ed in erboristeria, è utilizzata come rimedio naturale in caso di acidità di stomaco o come protettore gastrico perchè protegge le mucose, ma può causare stitichezza.
Con gargarismi, l’argilla bianca può essere adatta in caso di infezioni alle gengive o mal di gola.
Ha proprietà assorbenti, purificanti, addolcenti, ideale per la pelle ed i capelli secchi, sebo regolarizza il cuoio capelluto ed aiuta a combattere la forfora ed il prurito.
Si rivela estremamente preziosa anche per la cura dei capelli, in particolare se opachi e secchi; può inoltre essere utilizzata per disintossicare i capelli da sostanze chimiche ed aggiunta all’hennè per accentuare il tono freddo.
In cosmesi, può essere usata per la preparazione di maschere esfolianti fai da te, perché purifica la pelle e restringe i pori dilatatati.
Utile per il trattamento di pelle secca, soprattutto pelle screpolata (per addolcire i talloni ad es), il Caolino è l’argilla più dolce, ed ha un effetto rigenerante sulla pelle soprattutto se secca, fragile e sensibile.
Il suo impiego è consigliato a chi ha pelle secche o pelle matura ed è considerato un “rinnovatore cellulare” in quanto esercita un micro-gommage sulla pelle e rimineralizza l’epidermide.
Adatto a pelli molto sensibili, a chi soffre di dermatiti, questa argilla è nota per le virtù cicatrizzanti e antisettiche e non è allergizzante.
🌿 Argilla grigia (uso prettamente interno)
L’argilla grigia è conosciuta anche come argilla tedesca perchè rinvenuta in Germania il secolo scorso.
Il suo colore grigio è dettato dall’alta percentuale di Silicio.
L’argilla grigia è indicata per curare l’acidità di stomaco e le infiammazioni intestinali.
Favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso e svolge un’importante azione alcalinizzante.
🌿 Argilla gialla
L’argilla gialla è un minerale naturale appartenente alla famiglia delle phylosillicates, composto di silicato di alluminio idratato, ricco di ossido di ferro che le conferisce il tipico colore giallo.
L’argilla gialla è particolarmente adatta per pelli sensibili e fragili, ma comunque utilizzabili per pelli normali e grasse e per la fragilità capillare. È inoltre stimolante e restituisce luminosità alla carnagione.
L’argilla gialla è famosa rinfrescante.
Spalmata sul corpo aiuta a lenire la pesantezza causata dallo stress o dalla sindrome delle gambe senza riposo.
Può inoltre essere utilizzata nel maquillage per realizzare degli ombretti gialli.
🌿 Argilla blu
Si tratta di una miscela di argilla bianca e azzurite o lazurite (ultra della marina), particolarmente indicata per le persone che vivono in ambienti altamente inquinati grazie alle sue proprietà ossigenanti, reperibile per lo più sugli e-store francesi.
Ha proprietà ossigenanti, rinforzanti del bulbo pilifero, conferisce estrema lucentezza e brillantezza ai capelli, è rimimeralizzante grazie al contenuto di calcio e magnesio, aiuta a contrastare la perdita capillare ed agevola la guarigione della pelle ed ad elimina le tossine dannose ed a lenire la pelle irritata.
Sembrerebbe utile per ridurre il fenomeno di scarico dell’hennè durante il lavaggio.
Essendo molto delicata, rispetto ad altre argille, è consigliata per tutte le tipologie di capelli, compreso quelli secchi, nonchè per i capelli decolorati, e per la cura della pelle secca, matura, irritata o soggetta ad arrossamenti.
Anche in questo caso, può essere utilizzata per far virare il tono dell’hennè al freddo, da preferire in caso di capelli secchi alla rossa.
🌿 Argilla rosa
Si tratta di una miscela di argilla rossa e bianca, ricca di oligoelementi ed una delle argille più efficaci nel processo di rigenerazione cutanea.
Ha proprietà sebo regolarizzanti ed assorbenti, tonificanti e rimineralizzanti, è particolarmente indicata per la pelle sensibile, irritata o secca, stimola il processo di rigenerazione cellulare, cancella i rossori e le irritazioni ed è un ottimo alleato per la pelle mista e grassa.
Utilizzato come maschera viso aiuta a restituire luminosità alla pelle asfittica e matura, utilizzata nella vasca da da bagno aiuta a lenire la pelle secca ed a migliorare la circolazione.
L’argilla rosa trova impiego anche nella cura dei capelli, soprattutto se secchi, e contribuisce alla lotta contro la perdita capillare grazie alla sua azione di rivitalizzazione de cuoio capelluto, in tal caso se ne consiglia l’uso una volta alla settimana.
🌿 Argilla viola
L’argilla viola è ottenuta dalla macinazione di caolino e pigmenti minerali, ricca di silice, grazie alla sua bassa concentrazione di minerali si rivela meno assorbente rispetto all’argilla verde e pertanto più delicata.
L’argilla viola è utilizzata nelle preparazioni cosmetiche homemade (saponi o sali da bagno) sia per le sue proprietà sia per il colore che regala alle preparazioni.
Ha proprietà purificanti, ammorbidenti, assorbe il sebo e le impurità in modo dolce rispetto all’argilla verde ed è pertanto apprezzata per la cura del viso e dei capell.
Da non trascurare infine l’aspetto cromoterapico visto che il viola è un colore noto in cromoterapia e medicina naturale per la sua proprietà di calmare la rabbia e l’ansia e di promuovere l’equilibrio spirituale.
Non a caso, nella medicina tradizionale sia cinese che ayurvedica così come nel kundalini Yoga e nella teoria dei chakra, il colore viola svolge un ruolo importante nel processo di armonizzazione delle energie, apportando armonia e morbidezza alla mente.

🌿 Argilla Montmorillonite
L’argilla Montmorillonite è un minerale naturale appartenente alla famiglia dei fillosilicati, composto di silicato di alluminio e magnesio idrato, che deve il suo nome alla città di Montmorillon (sita vicino a Vienna).
Si tratta di un’argilla estremamente ricca di minerali, rimineralizzante e disintossicante, oggi apprezzata a livello industriale ma anche in campo farmaceutico, per il trattamento di disturbi gastroenterici e cosmetici, come adsorbente.
La sua elevata capacità di assorbimento e la ricchezza di minerali ed oligoelementi, la rendono un trattamento ideale per la cura della pelle, come decongestionante e per mineralizzare le pelli normali e grasse e per il trattamento dei capelli grassi o trattati.
Al pari dell’argilla verde, è consigliata per la cura dei capelli e pelle grassa, stante il suo elevato potere assorbente.
Può inoltre essere utilizzata per la preparazione di dentifrici homemade.