Tagliare o non tagliare questo è il problema!

Il Taglio dei capelli, che stress!!!
Quante di voi si chiedono se sia il caso di tagliare o meno, sono dispiaciute perché decurteranno la loro chioma ma poi si ritrovano le punte svuotate e/o sfibrate?
E’ capitato anche a me di fare questo discorso e poi ritrovarmi a togliere di botto 10cm perché ormai la parte finale era rovinatissima.
Qual è la soluzione?
Tagliare con costanza e poco per volta.
Dopo ogni taglio, se i vostri capelli sono lunghi, avere cura di loro tramite l’IdroNutrizione©: Rigenerare i capelli secchi tramite il restyling.
In più, seguire sempre una corretta Haircare.
Come si procede?
Considerando che in un individuo sano che attui un regolare stile di vita e una corretta alimentazione (caso a sé chi allatta), i capelli crescono di 1-2cm al mese, l’ideale è tagliare un cm ogni due mesi.
Un po’ per volta, quindi, in modo da vedere una regolare crescere, ma eliminare la parte rovinata (chiaramente ogni caso va valutato e fa storia a sé).
In questo modo, pur tagliando, si avrà una crescita annuale di 6-12cm e una chioma sana e piena.
Il suggerimento è di evitare tagli sfilzati che svuotino le punte, ma cercare sempre di tagliare pari, da sole tramite un crea clip, o di mettersi nelle mani di un bravo professionista del settore.
Mi raccomando, se tagliate da sole usate forbici affilate per parrucchieri, che dedicherete solo ed esclusivamente ai capelli.
Il filo della lama è fondamentale.

#wLeForbici
Carla e Manuela