Tonico al Riso e non solo

Il riso come la maggior parte di voi sa è il cibo di primaria importanza per il popolo giapponese ed è da secoli molto utilizzato ed apprezzato non solo come pietanza ma anche in ambito cosmetico, dal quale traggono tantissimi prodotti per la cura e la bellezza della pelle. E’ un vero toccasana!
E’ ricco di acido linoleico, squalene e vitamina B potenti antiossidanti essenziali per la crescita e il recupero delle cellule che stimolano la produzione di collagene, in grado di rallentare notevolmente i processo di invecchiamento e proteggono la pelle dagli effetti nocivi dei raggi del sole.
Conosciamo bene l’importanza che ha il tonico: il suo compito è quello di riequilibrare l’acidità della nostra pelle perché quando ci laviamo con l’acqua del rubinetto per togliere il detergente questa è molto calcarea. Non solo, pulisce ancora più in profondità eliminando gli eventuali residui di impurità (sebo, trucco, cellule morte, latte detergente, oli o saponi) che possono rimanere sul nostro viso, restringendo i pori  e preparando la nostra pelle a ricevere al meglio i prodotti che metteremo.
Eppure  sono sicura che nonostante ciò, non è ancora presente nella routine giornaliera di molte di noi .
Senza la necessità di acquistarlo possiamo benissimo farlo da noi e con un solo ingrediente, il riso!
Ingredienti :

  • acqua meglio se distillata
  • riso preferibilmente biologico
  • un colino
  • un recipiente per fare il riso e tenere l’acqua

Preparazione (si può fare in 3 modalità):

  1. senza bollitura: mettere il riso in ammollo dentro l’acqua e lasciarlo tutta la notte o finché non vediamo che l’acqua diventa bianca, vuol dire che ha rilasciato tutto l’amido;
  2. con bollitura: utilizzare l’acqua del riso cotto. In questo caso l’acqua rimane più concentrata quindi è bene diluirla con un po’ di acqua;
  3. fermentata: questa versione è ancora più efficace soprattutto per i capelli a causa del cambiamento di pH che si verifica durante il processo di fermentazione (il processo porta il pH dell’acqua del riso più simile al pH naturale di capelli, e provoca il rilascio di una sostanza chimica chiamata “pitera” che può promuovere la rigenerazione cellulare).

Si prepara seguendo il punto 1, lasciando riposare l’acqua in un contenitore preferibilmente di vetro per uno o due giorni. Quando l’acqua prende un odore acidulo la mettiamo a bollire e poi la lasciamo raffreddare per fermare il processo di fermentazione.

Una volta preparata, la utilizzeremo per tonificare sia la pelle del viso o per lavare i capelli come ultimo risciacquo.
Scolare l’acqua dal riso in tutte e tre le opzioni.
La migliore acqua è quella che si ricava dal punto 2 e 3 perché viene fatta bollire.
Vi consiglio di utilizzarla frequentemente perchè aiuta ad eliminare le macchie ed ha un effetto sbiancante sulla pelle senza presentare effetti collaterali lasciando il viso bello luminoso.
Inoltre per chi soffre di acne rosacea, questo tonico è ideale per calmare le irritazioni e per ammorbidire la pelle.
Per l’applicazione, basta inumidire un batuffolo di cotone o una spugnetta nell’acqua di riso tamponarlo  sul viso pulito e lasciarlo asciugare. Non risciacquare il prodotto così che possa agire durante la notte. Ripetere l’applicazione tutte le sere.
Mentre per i capelli è bene utilizzarla almeno due/tre volte alla settimana per migliorare la loro elasticità, impedendogli di spezzarsi o danneggiarsi.
Se non piace l’odore si può fare un risciacquo con sola acqua fresca.
Vi lascio altri spunti di utilizzo: 
Trattamento anti acne
grazie alla sua azione antinfiammatoria, l’acqua di riso è un ottimo rimedio naturale per eliminare i brufoli provocati dall’acne.  Applicare l’acqua di riso direttamente sui brufoli con un batuffolo di cotone. Ripetere il trattamento due volte al giorno
Trattamento contro l’eczema
allevia il prurito, le irritazioni e la secchezza. Basta applicare un poco d’acqua di riso sulle aree interessate due o tre volte al giorno
Maschera viso in tessuto
prendere della carta assorbente un pò spessa e senza disegni, ritagliare gli spazi di occhi, naso e bocca dopodiché far assorbire l’ acqua di riso per 5 minuti. Strizzare la carta e metterla sul viso per 15 minuti.
Disturbi gastrointestinali
è un rimedio contro vomito e diarrea, aiuta ad alleviare gli spasmi muscolari, basta berne un bicchiere con l’aggiunta di un pizzico di sale due volte al giorno.
Per la digestione
Qui possiamo utilizzare il latte di riso. Fa sì che l’intestino funzioni meglio, si prende cura della flora intestinale ed evita che ci si senta gonfi.
 Per capelli brillanti

  • come risciacquo: da utilizzare diluita;
  • come impacco: da applicare prima dello shampoo. Bagnare i capelli con l’acqua di riso, lasciare agire per almeno un quarto d’ora e lavare normalmente.

I capelli resteranno luminosi, setosi e  molto più districati.
Pediluvio per piedi e gambe gonfi
dà sollievo e una sensazione di rigenerazione, a cui possono essere aggiunte anche delle gocce di oli essenziali rilassanti o rinfrescanti
Per un bagno tonificante
Versare tre bicchieri di acqua di riso nella vasca e aggiungerci due gocce di olio essenziale a piacimento.
Dolce di riso
mi si è aperta la voragine, meglio se questo punto lo sorvoliamo XD
Importante
L’acqua si mantiene al frigo massimo una settimana.
 
Aya