Gommage alle mandorle

Questo panetto che andremo a realizzare insieme ha due funzioni: è delicato, ma aiuta a levigare la pelle in particolar modo le zone che necessitano di una particolare attenzione: quelle dove crescono i peli incarniti (che vanno portati in superficie) e le zone dure (talloni/gomiti).
Inoltre è particolarmente piacevole e utile se usato per trattare/massaggiare le zone con cellulite o ritenzione di liquidi.
Non è un vero e proprio spignatto, per questo mi piace!
Infatti parte da una base già pronta che viene sfruttata per ricreare il vostro personale sapone
Ingredienti per circa 2 panetti:

  • 75gr di sapone di marsiglia
  • 70gr di mandorle
  • 3 cucchiaini di olio extravergine di oliva o di mandorle o di argan
  • 50ml di acqua circa

 Procedimento:
Tramite una grattugia, riducete in scaglie il sapone di marsiglia e mettetolo in una pentola di acciaio inox insieme all’acqua.
Ponetelo dunque a sciogliere a bagnomaria a fuoco dolce per circa 10-15 minuti.
Fate attenzione: mescolate sempre per non farlo attaccare.
Polverizzate le mandorle in modo grossolano (non fatene una polvere fine o non servirà per il gommage!!!).
A questo punto togliete il sapone dal fuoco, unite olio e mandorle e mescolate bene.
Prendete due recipienti uguali, per es. stampi da muffin o da cupcake o anche delle tazzine.
Cospargetele di talco e versatevi il composto.
Fatelo raffreddare.
Togliete i panetti dagli stampi e appoggiateli su carta forno, in modo che secchino per 5-6 giorni (lontano dal sole o da generiche fonti di calore).
Usateli durante la doccia o prima di una ceretta godendovi il massaggio e l’azione di scrub delicato che esrciterà (potete giocare molto sulla finezza delle mandorle per fare uno scrub più o meno delicato).