Struccarsi con il latte

Questa ricetta nasce dall’esigenza di realizzare uno struccante delicato in occasioni in cui ne siamo sprovviste e per utilizzare il latte scaduto (non andato a male).
Non è un latte ch eè possibile conservare, ma potete tenerlo in frigo per circa 3 giorni prima ahimè di buttarlo,m quindi vi consiglio di prepararne piccole dosi o di congelarlo in cubetti e usarlo scongelato in frigo ogni sera 🙂
Latte detergente per pelli delicate
Ingredienti:

  • 150 ml di latte
  • Un cucchiaio di fiori di camomilla
  • un cucchiaino di miele
  • opzionale: un cucchiaino di olio di argan

Procedimento:
Predisponetevi per una cottura a bagnomaria, riempiendo di acqua un recipiente d’acqua che porterete a bollore.
Abbassate la fiamma al minimo e ponetevi dentro un recipiente in ventro (o antiaderente) in cui averete versato il latte e i fiori di camomilla
Il composto deve restare sul fuoco circa 30 minuti per ridursi senza attaccarsi, mescolando di tanto in tanto.
Aspettare quindi si intiepidisca e filtrare, dopodichè unire un cucchiaino di miele.
Se avete la pelle secca potete unire un cucchiaino di olio di argan
Utilizzare su un dischetto struccante o con un pannetto in microfibra.
Latte detergente per pelli grasse/miste
Ingredienti:

  • 50ml di acqua di rubinetto
  • 60gr di yogurth bianco (anche scaduto non andato a male, possibilmente magro, non importa se con o senza zucchero)
  • un cucchiaino di succo di limone
  • 1 cucchiaio di foglie di ortica essiccate

Procedimento:
Portare a bollore l’acqua e toglierla dal fuoco.
Aggiungere l’ortica, coprire e lasciare in infusione per 15 minuti, poi filtrare.
Attendere si raffreddi e infine unire il resto degli ingredienti.
Utilizzare su un dischetto struccante o con un pannetto in microfibra avendo cura di massaggiare bene il viso, insistendo sulla zona a T.