Setacciare l'hennè: come utilizzare hennè sabbiosi

A volte capita che alcuni hennè o perché di scarsa qualità o semplicemente per composizione e/o provenienza, siano sabbiosi o ricchi di impurità.
sab
Quando si vanno ad utilizzare quello che succede è che risultano difficili da applicare ma ancor più da sciacquare.
Quello che si può fare è procedere alla scrematura della polvere tramite filtraggio, per renderla più fina.
Ce lo racconta Ellen.

Prendete un barattolo grande (tipo quello del miele da un chilo), metteteci dentro un gambaletto, rivoltate l’elastico sul bordo del barattolo, inserite la polvere di hennè e due o 3 noccioline (col guscio ).
Avvitate il tappo facendo attenzione che il gambaletto col suo contenuto sia a pochi cm di distanza dal fondo del barattolo, e che il tappo a vite fermi bene l’elastico del gambaletto.

Shakerate bene (se mettete della musica ballabile in sottofondo è meglio 😉) e ogni tanto controllate che il gambaletto sia ancora integro e che la polvere più sottile sia stata filtrata e che si trovi nel barattolo e non più nel gambaletto.


Vi consiglio di non eccedere con la quantità di hennè che filtrate ogni volta , così avrete un risultato migliore. 😁

Se volete farmi una statua a grandezza naturale sappiate che sono alta 175 cm!
Ellen