L'uovo in cosmesi (ed i suoi sostituiti vegan)

L’uovo è un ingrediente favoloso in cosmesi, grazie al fatto che si tratta di un alimento molto proteico, in grado di regalare numerosi grassi buoni al nostro corpo e ricco di vitamine, ferro, iodio, acido folico, selenio e colina.

Può pertanto essere utilizzato su viso e capelli, in particolare su questi ultimi si rivela estremamente prezioso.

Parlando di lavaggi alternativi, abbiamo già visto come l’uovo possa essere utilizzato per un lavaggio extra delicato dall’effetto nutriente e ristrutturante, ora invece vediamo come una maschera per capelli all’uovo possa essere ricca di benefici e proprietà se utilizzata e preparata in maniera corretta, soprattutto nel caso in cui siano secchi, crespi e ricci o rovinati.

Ovviamente, i trattamenti per i capelli che includono l’uso dell’uovo, in particolare del tuorlo, sono noti dalla notte dei tempi, grazie al fatto che questo ingrediente aiuta a rafforzare la chioma, a farla diventare più sana e brillante, a renderla morbida ed evitare che i capelli si brucino o cadano.

Il tuorlo, in particolare, contiene proteine e grassi e nutre e ristruttura i capelli in modo naturale, l’albume, invece, apporta enzimi ed elimina l’eccesso di oleosità, caratterista quest’ultima estremamente interessante per chi ha i capelli grassi.

In buona sostanza, l’uovo ben si presta per nutrire il cuoio capelluto in profondità, mentre se applicato sulle lunghezze non solo rende i capelli più sani, voluminosi, forti, morbidi, luminosi e resistenti, ma ci aiuta anche a scongiurare l’effetto rovinato, sciupato, debole e trasandato tipico di chi cerca in ogni modo di metterli a posto utilizzando una miriade di prodotti diversi.

Da precisare, che l’uovo intero è consigliato soprattutto sui capelli normali, il solo tuorlo per quelli secchi ed il solo albume per i capelli grassi.

Uno dei pericoli maggiori legato all’utilizzo dell’uovo in cosmesi homemade è il rischio di non riuscirne ad eliminare l’odore, ma è sufficiente un semplice accorgimento quale l’eliminare la pellicina che riveste il tuorlo e l’utilizzare acqua fredda per la rimozione per evitare il tutto, tanto più se all’impacco si fa seguire il risciacquo acido che permette di evitare emanazioni strane dalla nostra testa.

Vediamo alcune maschere che includono l’uovo:

Maschera con tuorlo d’uovo, olio e miele

Si tratta di un classico ma veramente favoloso, visto che sia l’uovo che l’olio rivitalizzano i capelli ed apportano brillantezza come se resuscitassero per magia.

Gli ingredienti sono estremamente semplici:

  • 1 tuorlo d’uovo (o 2 se avete i capelli molto lunghi),
  • 3 cucchiai di olio d’oliva (42 gr),
  • 3 cucchiai di miele (75 gr).

E altrettanto facile è la preparazione: sbattere tuorlo ed olio in un recipiente con una forchetta, dopo di che incorporare il miele fino ad ottenere un risultato omogeneo.

Indi, applicare il tutto sui capelli, meglio se umidi visto la presenza dell’olio, massaggiando delicatamente il cuoio capelluto, coprire con una pellicola e lasciare in posa almeno 30 minuti (o più).

Infine sciacquare e procedere normalmente con shampoo, balsamo e risciacquo acido.

E’ una ricetta per tutti, ma si consiglia soprattutto sui capelli deboli che necessitano di una botta di vitalità.

Maschera uovo ed olio vegetale:

Un’altra maschera molto interessante sfrutta le proprietà dell’uovo in abbinamento agli oli vegetali, da scegliersi possibilmente tra argan e cocco, visto che entrambi aiutano a mantenere l’idratazione, a recuperare la brillantezza perduta ed ovviamente nutrono i capelli in modo intenso.

Anche in questo caso gli ingredienti sono semplici:

  • 2 cucchiai di olio vegetale (28 gr)
  • 1 uovo

La preparazione prevede la semplice miscela di olio ed uovo in un recipiente, per poi applicare su tutti i capelli, dalle radici alle punte e lasciare in posa almeno 30 minuti (o più).

Infine sciacquare e procedere normalmente con shampoo, balsamo e risciacquo acido. Ricetta valida per tutti.

Maschera per stimolare la crescita capillare:

Una ricetta estremamente interessante, prevede invece l’utilizzo di uovo, olio e senape. E’ consigliata a chi riscontra problemi non patologici di crescita (in caso contrario serve parere medico ovviamente), visto che abbina le proteine dell’albume e la biotina del tuorlo ai principi nutritivi dell’olio e della senape: elementi che fanno aumentare la circolazione del sangue nella zona e, di conseguenza, la crescita.

Ingredienti:

  • 1 uovo,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva o mandorle o jojoba (42 gr),
  • 1 cucchiaino di senape in polvere (5 gr),
  • 3 cucchiai d’acqua (30 ml).

Preparazione: mettere in una tazza la senape in polvere e idratatela con l’acqua tiepida, aggiungere l’uovo preventivamente sbattuto in un recipiente a parte, infine aggiungere l’olio e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Applicare sul cuoio capelluto e sulle radici lasciando agire per circa 5 minuti, successivamente sciacquare e procedere normalmente con shampoo, balsamo e risciacquo acido.

Mi raccomando verificate prima di non essere allergiche alla senape, può risultare fortemente irritante.

Si consiglia di ripetere il trattamento una volta alla settimana per un mese e mezzo per avere buoni risultati.

Maschera/balsamo con uovo e aceto: questa maschera può essere utilizzata anche come un balsamo, visto che non ha effetti secondari, se non un leggero aroma di aceto, ed è assolutamente naturale. Ingredienti: 1 tuorlo d’uovo, 1 cucchiaio di aceto di mele (10 ml), ½ cucchiaio di miele (12 gr), 3 gocce di olio d’oliva, 1 cucchiaio di acqua calda (10 ml). Preparazione: sbattere con una forchetta in un recipiente il tuorlo d’uovo, indi aggiungere l’aceto, il miele e l’olio e mescolare tutto bene, aggiungendo poco a poco l’acqua calda fino ad ottenere la consistenza di una maschera. Inumidire i capelli e distribuire bene la maschera sul cuoio capelluto, lasciare agire per 20 minuti e poi sciacquate con acqua calda.

Maschera per capelli crespi:

Ricetta favolosa per i capelli crespi ed in particolar modo per i capelli afro che sfrutta gli oli dell’avocado, che sono estremamente benefici per la salute dei capelli, e li abbina alle proprietà dell’uovo.

Ingredienti:

  • 1 avocado,
  • 1 uovo,
  • 1 cucchiaio di olio di cocco (14 gr).

Preparazione: tagliare a metà l’avocado e ricavarne la polpa che collocherete in un recipiente, indi aggiungere l’uovo ed il cucchiaio di olio di cocco, mescolando bene fino ad ottenere un mix omogeneo.

Quindi applicare sui capelli e soprattutto sul cuoio capelluto e per rendere il trattamento ancora più efficace, avvolgere i capelli in un asciugamano caldo ed umido.

Lasciare agire per almeno un oretta, poi procedere normalmente con shampoo, balsamo e risciacquo acido.

Ricetta valida per tutti.

Infine, l’uovo, grazie al suo importante contenuto di proteine, vitamine e minerali, può a tutti gli effetti essere considerato un ottimo alleato per prendersi cura della pelle in modo economico.

Maschera per pelle secca:

  • 1 uovo,
  • 1 cucchiaino di miele,
  • Olio d’oliva,
  • Succo di limone.

L’uovo nutre profondamente la pelle. L’olio d’oliva ha proprietà ammorbidenti ed emollienti.

Il miele addolcisce la pelle, mentre il succo di limone la purifica.

Preparazione: sbattere energicamente il tuorlo d’uovo con un frustino elettrico (o in alternativa con una forchetta), versare a filo l’olio continuando a mescolare fino ad ottenere una consistenza cremosa, quindi aggiungere il miele e, subito dopo, qualche goccia di succo di limone e mescolate nuovamente.

Aggiungere l’albume precedentemente montato a neve e amalgamate delicatamente, quindi applicare su viso e collo per un 15 minuti circa e successivamente rimuovere con acqua fredda e applicare la crema idratante.

Maschera viso purificante:

  • 1 albume,
  • succo di limone.

Preparazione: montare l’albume con alcune gocce di limone ed applicarlo sul viso deterso per circa 15 minuti, quindi risciacquare con cura con acqua tiepida e applicare un poco di crema idratante.

ALTERNATIVE VEGANE:

Infine, veniamo alle alternative vegane all’uovo, premesso che l’uovo è in natura un alimento completo, difficilmente sostituibile in toto, vediamo come procedere.

Per il lavaggio alternativo, si consiglia di utilizzare una farina, normalmente la farina di ceci o, in caso di capelli secchi, la farina di avena.

La ricetta è facilissima: un bicchiere di acqua calda da rubinetto e 3 cucchiai di farina, mescolare il tutto ed applicare per una decina di minuti, massaggiando la cute, indi sciacquare e procedere con balsamo e risciacquo acido.

L’unico limite di questo composto è che tende a puzzare, per attenuare l’odore si consiglia di utilizzare qualche goccia di olio essenziale, ad esempio lavanda per lenire cuoio capelluto o limone per lucidare i capelli o ancora il vostro preferito.

Per evitare l’effetto secchezza, al composto è anche possibile aggiungere un cucchiaio di sciroppo d’agave.

Per nutrire e ristrutturare i capelli è possibile utilizzare:

I semi di chia: sono fonte di tutti gli aminoacidi essenziali ed hanno un quantitativo molto più elevato di proteine rispetto ai cereali (19%), caratteristica che determina un maggior potere saziante.

Sono quindi un’ottima fonte di proteine vegetali e, inoltre, non contengono glutine.

I semi di chia forniscono anche diversi minerali (Manganese, Rame, Selenio, Ferro, Magnesio, Calcio), mentre il contenuto di vitamine è abbastanza carente.

I semi di chia sono inoltre ricchi di diversi antiossidanti come la quercitina, il canferolo, l’acido caffeico e l’acido clorogenico, che agiscono proteggendo il nostro organismo dai danni cellulari causati dai radicali liberi.

Semi di canapa: la loro caratteristica principale è l’abbondanza di proteine vegetali a elevato valore biologico, ossia ricche di tutti gli aminoacidi essenziali.

In più questi semi oleosi si potrebbero considerare un ottimo integratore di acidi grassi essenziali, omega 6 e omega 3, e più in generale di grassi insaturi: 100 g di semi apportano 35 g di grassi insaturi e 30 g di polinsaturi.

Inoltre sono un’ottima fonte di acido gamma-linoleico, che contribuisce all’equilibrio ormonale.

Le fibre alimentari sono un altro nutriente molto abbondate in questo alimento: 100 g di semi, che sono poco più di 3 cucchiai, garantiscono già un terzo del fabbisogno quotidiano di fibre.

I semi di canapa sono anche una buona fonte di sali minerali e vitamine: calcio, magnesio, zolfo , rame, potassio, fosforo, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6, vitamina D, vitamina E.

Il gel si realizza semplicemente estraendolo come per i semi di lino ed anche qui potete leggere l’apposito articolo.

L’avocado è considerato un frutto portentoso sia per quanto concerne la nostra salute sia per quanto riguarda la cura della bellezza,  in grado di regolare i livelli di colesterolo nel sangue e di migliorare il funzionamento del sistema immunitario.

Viene inoltre indicato a coloro che desiderano tenere sotto controllo il proprio peso, ma attenzione a non abusarne.

L’avocado infatti è ricco di grassi “buoni”, ritenuti benefici per favorire l’assorbimento delle vitamine che esso contiene, come la vitamina E.

Il suo contenuto di grassi ed oli benefici permette di utilizzare la polpa di avocado per ottenere trattamenti di bellezza nutrienti per la pelle e per i capelli.
La polpa dell’avocado è ricca di vitamine, della cui presenza possono beneficiare anche i nostri capelli.

L’applicazione di una maschera all’avocado permette di ottenere capelli più morbidi, lucidi e di tenere a bada l’effetto crespo.

Per realizzarla vi basterà frullare la polpa di mezzo avocado con due cucchiai di olio d’oliva o di olio di jojoba.

Stendete la maschera sui capelli umidi, indossate una cuffia da doccia (e cappello di lana in inverno) per almeno 30/45 minuti prima di passare al lavaggio.

Dopo di che procedete come d’abitudine con shampoo balsamo e risciacquo acido.