SIDR: polvere lavante idratante

Si legge spesso in giro che il sidr sia un hennè neutro. Non è così.
Non ingrossa il fusto capillare come l’hennè e NON ha la stessa origine.
Ha una funzione totalmente diversa.
Ma cos’è?
Il Sidr è un albero che cresce nelle zone desertiche e costiere dell’India, del Pakistan e dello Yemen.
Esso ha incredibili capacità e, ogni sua parte, risulta avere effetti curativi per la pelle ed i capelli, il che lo hanno reso uno degli alberi più utilizzati sin dall’antichità.
La sua caratteristica principale è quella di essere un’erba LAVANTE e purificante, particolarmente indicata per chi volesse pulire i capelli senza ricorrere allo shampoo, magari perchè costretto a lavaggi frequenti.
Il Sidr è anche volumizzante e molto condizionante: i capelli risulteranno morbidi, facilmente pettinabili e molto leggeri.
l Sidr si prepara come tutte le erbette ayurvediche: acqua calda.
Basta poca polvere, meglio se setacciata: l’acqua calda (non bollente) va aggiunta a poco alla volta in modo da farla assorbire bene prima di procedere ad ulteriori aggiunte.
Mescolare sempre benissimo per scongiurare grumi.
Il risultato sarà una crema spumosa e verde, delicatamente profumata.
Viene ancora meglio se montata con una frustra.
Per un effetto lavante: tenere in posa 30 minuti.
Per un effetto idratante: tenere in posa 2 ore.